Petra


La città scavata nella roccia.

Come detto nella home page, una delle parole che caratterizzano questo sito è PIETRA, quindi vorrei rendere omaggio alla città di Petra che ne porta il nome.

Per chi non la conoscesse si tratta di una città e un sito archeologico, dichiarata una delle sette meraviglie del mondo moderno.

Pubblico quindi alcune foto del mio viaggio a Petra.

Si trova in Asia, in particolare in Giordania, a sud della capitale Amman.

La particolarità che mi ha colpito, è che si tratta di una città interamente scavata nella roccia.

Quindi, anzichè edificare con le pietre, è stata modellata la roccia fino a fargli assumere la forma desiderata.

Arenaria

La roccia del posto si chiama arenaria, pietra che si è formata con la “sedimentazione” della sabbia.

Ha delle stratificazioni con colori incredibili e tonalità che variano in base alla luce del momento.

stratificazioni multicolori della roccia di Petra: l'arenaria

I colori dell’arenaria

La roccia si può addirittura grattare, per ritornare alle origini ricavando la sabbia colorata.

Purtroppo non è possibile acquistarne un pò per costruire case in miniatura.

Sarebbero multicolori, ma (temo) poco robuste.

Petra: all'interno di una cavità della roccia si vede la stratificazione di arenaria

Arenaria scavata

La città è stata per molti anni sconosciuta, perchè vi si accede solo attraverso una fessura che si apre nella roccia (Siq) che crea uno stretto passaggio.

Petra: all'interno del canale di accesso transita un misterioso cavaliere

Cavaliere nel SIQ

Il Siq (o Sik) è una specie di canyon piuttosto alto, lungo oltre 1500 m. e in alcuni punti molto stretto, da far passare gli uomini a piedi o a cavallo.

Petra: all'interno del Siq transita un tranquillo cavaliere

Le rocce del Siq

Lungo il Siq si possono trovare ancora i resti del canale che portava l’acqua alla città.

Petra: canale di irrigazione in pietra per portare l'acqua in città

A sinistra, l’acquedotto

Alla fine del Siq si trova un ampio piazzale dove si trova il monumento principale e più famoso, il Khazneh o Tesoro, celebrato dalla classica foto.

Petra: dal Siq si intravede il Tesoro

Foto classica

Il monumento in tutto il suo splendore è questo.

Petra: Foto completa del tesoro visto dall'uscita del Siq

El Khazneh

E guardando la piazza dalla parte del Tesoro, si vede bene quanto è stretto il Siq.

Petra: dalla piazza principale si vede quanto è stretto il Siq

Il Siq

Petra è stata edificata o meglio scavata, principalmente dai Nabatei, ma ha la caratteristica di avere avuto diversi popoli che hanno contribuito all’edificazione dei monumenti.

Un esempio è il teatro romano.

Petra: il teatro romano da 6000 posti

Teatro Romano

I principali monumenti della città, sono il mercato, il Palazzo Reale, le Tombe Reali.

Petra: imponente monumento scavato nella roccia

Tomba Reale

 

Petra: abitazioni scavate nella roccia

Abitazioni

Allontanandosi dal “centro cittadino” e salendo in quota, si arriva al Monastero (El Deir).

Petra: El Deir o il monastero, uno splendido monumento sulla sommità

Il Monastero

Si può fare shopping acquistando prodotti dell’artigianato locale.

Petra: artigianato con vendita dei prodotti locali

Bancarelle

E ammirare il mio amico in esposizione.

Petra: un cammello in esposizione

Manichino

Infine, da non perdere per chi ama i sassi più grossi, il vicino deserto rosso del Wadi Rum.

Un enorme masso nel deserto rosso del Wadi Rum

Wadi Rum

Qui, dicono che sia possibile imbattersi in Lawrence D’Arabia.

Buon viaggio !